venerdì 16 maggio 2014

Dell'Utri, via libera all'estradizione. Giudice: "In Italia settimana prossima"

Ok dal Consiglio dei ministri libanese. L'ex senatore del Pdl, arrestato il 9 aprile scorso e condannato a 7 anni per concorso esterno in associazione mafiosa, si trova agli arresti ospedalieri nella clinica Al Ayat

BEIRUT - Via libera all'estradizione di Marcello Dell'Utri: l'ex braccio destro di Silvio Berlusconi "sarà in Italia la settimana prossima", forse giovedì. Lo ha detto il giudice Ahmad Al Ayubi, che segue il caso per il Ministero della Giustizia libanese. Il Ministero  ha avuto l'autorizzazione a procedere con il decreto per l'estradizione dell'ex senatore del Pdl da parte del Consiglio dei ministri, che ha ritenuto di non dover dibattere il caso. Il decreto deve ora essere firmato dal primo ministro e dal presidente della Repubblica libanesi. "Il primo ministro e il presidente della Repubblica - ha aggiunto il giudice - firmeranno a loro volta il decreto nei prossimi giorni e quindi il signor Dell'Utri sarà probabilmente in Italia giovedì".

Dell'Utri è stato arrestato il 9 aprile scorso e il 9 maggio 2014 è stato definitivamente condannato a 7 anni per concorso esterno in associazione mafiosa: attualmente si trova agli arresti ospedalieri nella clinica Al Ayat.

Nessun commento: