martedì 16 marzo 2010

Italia Sovietica


di Dario Campolo

Ormai non so più che dire, vi chiedo e mi chiedo se tutto ciò è normale, sarà che siamo assuefatti da tutto e non ci indigniamo più, ma io ho ancora la forza di domandamelo, più che per me per mio figlio, per il suo futuro.

Dei giudici indagano su dei traffici di carte di credito american express, interrogano dei testimoni, attivano delle intercettazioni e guarda un po' si imbattono in un nuovo reato, mentre ascoltano le intercettazioni scoprono che uno degli intercettati parla spesso con il Presidente del Consiglio, certo nulla da dire quando un Presidente si sente con un Direttore di una testata giornalistica fra le più importanti come il TG1, fin qui......, il problema nasce quando il Presidente del Consiglio detta ordini e chiede ad un giudice come il Sig, Inoocenzi dell'Agcom di far di tutto per bloccare i programmi a lui sgraditi come Annozero di Michele Santoro, ecco, questo dovrebbe indignarci e farci capire come il nostro Presidente del Consiglio consideri la libertà di stampa e la democrazia.

Lui, tutti i giorni attacca i comunisti, i giudici, i giornalisti a lui scomodi gridando sempre al complotto e dicendo che questi signori vogliono togliere la libertà al nostro amato paese ma la vera e unica verità è che il vero dittatore e unico censitore di questo paese è proprio Lui, e poi perché odia tanto questi comunisti (che in Italia non esistono più) quando lui un comunista lo ha come migliore amico, si, il suo amico Putin, sono pure soci d'affari, e come non ricordarlo in varie situazioni importanti con il giubbotto marchiato "RUSSIA" regalatogli dallo stesso Putin.

VERGOGNA BERLUSCONI,
oggi, il nostro Presidente dopo la notizia ufficiale arrivata da Trani che risulta indagato per concussione e minacce, ha dichiarato di essere tranquillo e, di non poter neanche parlare al telefono perché i giudici lo spiano, invocando la piazza e creando un conflitto grave istituzionale.

Avete capito bene,
qui rischiamo tutti grosso perché a furia di aizzare il popolo, e incitare alla guerriglia contro i giudici provocando fratture fra istituzioni e istituzioni e fra popolo e istituzioni, prima o poi qualcosa di irriparabile succede e allora sono guai.

Infatti ci troviamo di fronte ad una persona che per risolvere un errore fatto crea un decreto legge e pure sbagliato, per difendersi dai giudici si crea leggi ah hoc, per spaventare la procura di Trani procede con l'invio di ispettori tramite il suo Fido Alfano, ahimè per lui in Italia la magistratura è un istituzione indipendente e allora il CSM che fa, apre una verifica verso gli ispettori di Alfano e così via.....

Avete capito? Per un personaggio molto particolare il nostro Paese è ormai alla fine, e state tranquilli, le briciole le raccoglieremo tutti noi, da destra a sinistra indistintamente, Lui sicuramente no!!!

Mediate gente, meditate.

P.s.: Ci tengo a precisare di non essere un giornalista e/o niente di simile, solo un semplice blogger.

Nessun commento: