mercoledì 24 marzo 2010

Crolla l'occupazione: 8,2% primo calo annuale dal 1995

ROMA - Continua, per il quarto trimestre consecutivo, il calo dell'occupazione, mentre si allarga la disoccupazione. Gli occupati nella media 2009 sono diminuiti di 380 mila unità rispetto alla media 2008. Lo comunica l'Istat, sottolineando che si tratta del primo calo annuale dal 1995. Il tasso di disoccupazione medio è salito al 7,8% dal 6,8% della media del 2008.

Nel quarto trimestre 2009 l'occupazione, in termini congiunturali e destagionalizzati, è scesa dello 0,2% (-36mila posti) , mentre in termini tendenziali (dati non destagionalizzati) è scesa dell'1,8% (-428mila posti). Il tasso di disoccupazione nel IV trimestre è dell'8,2% in termini congiunturali (dato destagionalizzato, con un + 0,3% - per trovare analogo risultato bisogna risalire al i trimestre 2004) e all'8,6% in termini tendenziali non destagionalizzati (+1,5%): si deve arrivare al quarto trimestre del 2001 per registrare un analogo risultato.

L'occupazione nel 2009 è scesa in media dello 0,5% (127mila unità in meno). Il tasso di disoccupazione medio annuo si attesta al 7,8% (+1% rispetto al 2008). I posti di lavoro persi nella media del 2009 rispetto al 2008 è di 380mila unità: è il primo calo dal 1995.

repubblica.it

Nessun commento: