venerdì 19 marzo 2010

Città blindata nel weekend domani tre cortei e un sit-in

Oltre ai due cortei del Pdl (prevista una partecipazione di 500 mila persone), una terza manifestazione, indetta contro la privatizzazione dell´acqua, sfilerà per il centro sabato pomeriggio. In serata, la partita Roma-Udinese all´Olimpico e, domenica, la maratona di Roma. Ieri mattina, intanto, protesta a piazza di Spagna sempre per la vertenza sull´Acea.


Un weekend a ostacoli per i romani. Un fine settimana che, tra i cortei di sabato, la partita all´Olimpico e la maratona di domenica, rischia di trasformarsi in un incubo per chi non potrà rinunciare a spostarsi in auto. I vigili urbani hanno già predisposto una mobilitazione straordinaria, con almeno 500 agenti in strada e chiusure "a soffietto" ai passaggi dei cortei ma i disagi (tra mezzi pubblici deviati e blocchi della circolazione) saranno comunque inevitabili. Inoltre la città sarà blindata, con le forze dell´ordine schierate e parecchi agenti in borghese all´interno dei cortei. Anche se, secondo i responsabili della sicurezza, è difficile che le diverse anime delle due manifestazioni possano entrare in conflitto.

I cortei - L´appuntamento "clou" è la manifestazione del Popolo della libertà. Prevista la partecipazione di almeno 500 mila persone che arriveranno nella capitale in mattinata con tremila pullman provenienti da tutta Italia, traghetti, aerei, treni speciali e, naturalmente, auto private. Due i punti di partenza dei cortei che confluiranno, entrambi, a piazza San Giovanni per i comizi finali, con la chiusura affidata a Silvio Berlusconi. Il primo appuntamento è al Circo Massimo, dove sarà presente Renata Polverini. I manifestanti fiancheggeranno il Colosseo e percorreranno un tratto piuttosto breve: via Labicana e via Merulana. Il secondo (dove ci sarà il ministro per le politiche giovanili Giorgia Meloni coi tredici candidati presidenti del Pdl) è a Largo Colli Albani e il corteo sfilerà lungo via Appia Nuova. La fermata di San Giovanni della linea A del metrò sarà chiusa su disposizione della questura.

Vertenza Acea - Nello stesso giorno, un terzo corteo (prevista la partecipazione di 100mila persone) indetto per protestare contro la privatizzazione dell´acqua, si muoverà da piazza della Repubblica lungo l´itinerario classico via Terme di Diocleziano, via Amendola, via Cavour, via dei Fori Imperiali, piazza Venezia, via Botteghe Oscure, corso Vittorio e piazza Navona. Sempre nel pomeriggio, a piazza del Popolo, sit in dal titolo "Boicottiamo il Biscione". E in serata l´anticipo all´Olimpico con il match tra Roma e Udine. Poche ore di tregua e domenica si ricomincia con la maratona di Roma. Gli organizzatori prevedono la partecipazione di almeno 74 mila atleti.

Bus deviati, metropolitana chiusa - Il programma, elaborato da Atac, prevede la deviazione o limitazione di 60 linee di bus (LEGGI), oltre alla soppressione di cinque capolinea e la chiusura dalle 14 della stazione metro A - San Giovanni per tutta la durata della manifestazione. Sempre alle 14 dovrebbero scattare deviazioni, limitazioni, e soppressioni di linee e capolinea, ( fatte salve eventuali anticipazioni di orario decise dalle autorità di Pubblica Sicurezza). Complessivamente i collegamenti di superficie, tra bus e tram, interessati dall'evento saranno 60, di cui 29 temporaneamente limitati, 23 temporaneamente deviati e 8 sospesi per tutta la durata della manifestazione.

Saranno soppressi i capolinea di largo dei Colli Albani, piazza Venezia, via San Marco, via Petroselli e piazza di Porta San Giovanni. Ed ecco l'elenco delle linee interessate: linee temporaneamente limitate: i tram 5, 8, 14 e i bus 44, 46, 60, 63, 84, 85, 87, 105, 116, 119, 218, 360, 412, 571, 630, 649, 650, 660, 663, 664, 665, 671, 714, 715, 716, 780, 781, 916. B) Linee temporaneamente deviate: C3, H, 16, 30, 36, 40, 62, 64, 70, 71, 81, 95, 160, 170, 217, 271, 492, 590, 628, 673, 910. Linee temporaneamente soppresse: 3bus, 75, 117, 175, 186, 810, 110 open e archeobus.

repubblica.it


Nessun commento: