giovedì 25 febbraio 2010

PDL, Vercelli, Masoero lascia la Provincia Dimissioni del presidente indagato

L'addio anche alla poltrona di sindaco di Livorno Ferraris


VERCELLI - Annunciato questa mattina l’atto formale delle dimissioni dal presidente della Provincia di Vercelli Renzo Masoero, inquisito dalla magistratura per tre episodi di concussione. La presentazione della lettera avverrà nei prossimi giorni. Lo ha affermato lo stesso Masoero in conferenza stampa di addio, «dopo otto anni e mezzo in Provincia, prima come consigliere di minoranza, poi come vice presidente e infine come presidente».

Ha aggiunto: «Lascio a testa alta: mi sento di essermi comportato da ingenuo e anche con superficialità, ma certo non mi sento un delinquente. Lascio con la consapevolezza di avere realizzato il programma sul quale sono stato eletto: viabilità, scuola, lavoro. Tanti anni di buona amministrazione, che rivendico, non si cancellano, e auspico di suscitare in tutti coloro che mi conoscono un sentimento di amicizia, stima, solidarietà e rispetto. È comunque stata una bella esperienza».

Le dimissioni riguardano anche la carica di sindaco di Livorno Ferraris; trascorsi venti giorni dalla presentazione delle dimissioni, in entrambi gli enti verrà nominato un commissario che resterà in carica per l’ordinaria amministrazione fino alle prossime elezioni. Masoero continuerà a fare politica e tornerà al suo precedente impiego nel Comune di Saluggia (Vercelli).

laStampa.it

Nessun commento: