mercoledì 17 febbraio 2010

L'uomo degli SPOT, il Ritorno

di Dario Campolo

Ci risiamo, Silvio Berlusconi seccato dalle intrusioni dei giudici nel suo governo va avanti senza vergogna, anzi avanza con la sua solita sfacciatagine e con la solita tiritera stranota contro giudici e contro tutti quelli che gli sbattono la verità in faccia senza portare rispetto al capo, cioè a Lui.

Adesso che gli indagati stanno aumentando e l'inchiesta si sta allargando a dismisura si teme una nuova era della vecchia tangentopoli, ma Lui il Grande Capo sta resistendo, l'ordine è non mollare neanche se si è indagati, potrebbe dimostrare che il governo in carica è arrivato alla frutta e quindi come Lui insegna: AVANTI TUTTA, Bertolaso sembra avere imparato bene e adesso vedremo gli altri, d'altronde il sistema di corruzione attuale ricorda di parecchio i processi a lui in carico. La Sinistra deve ancora imparare dall'era Berlusconiana perché appena un politico viene indagato si dimette da qualsiasi incarico, quindi, attualmente la differenza fra destra e sinistra è questa, nulla altro, ma vedrete che il Gap verrà colmato perché in politica tutto viene appreso molto velocemente.

L'uomo degli SPOT intanto va in onda con il nuovo spot, per le regionali lancia le donne, ehhhh si, forse perché i suoi uomini sono impegnati o lo saranno per molto tempo con la giustizia, e quindi Lui, il grande conoscitore della comunicazione televisiva sa come muoversi, il creatore della nostra TV ci conosce bene e sa come convincerci, d'altronde siamo o non siamo le sue pecorelle smarrite?

Beèèèh, allora mi raccomando dopo il grande successo de "il contratto con gli Italiani", il "Meno tasse per tutti, il "chi vota la sinistra è un coglio..", ecco il nuovo spot "W le donne" e "Noi siamo il governo del fare", ok? Almeno la prossima volta nessuno più può avere alibi.



Nessun commento: