giovedì 25 febbraio 2010

Inchiesta G8, si è dimesso Balducci E in Senato caos sul dl emergenze

Uno dei quattro arrestati nell'indagine sui grandi appalti lascia gli incarichi al ministero. Dopo la bagarre Palazzo Madama vara la norma che sospende le tasse in caso di calamità.
ROMA - Angelo Balducci ha inviato un telegramma al ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Altero Matteoli, con cui rassegna le dimissioni dall'amministrazione delle Infrastrutture e dall'incarico di presidente del Consiglio superiore dei lavori pubblici.

Balducci è uno dei quattro arrestati nell’ambito dell’inchiesta, iniziata dalla procura di Firenze e ora trasmessa a quella di Perugia, sugli appalti per le grandi opere tra cui il G8 della Maddalena e la ricostruzione in Abruzzo, inchiesta in cui è coinvolto il sottosegretario Bertolaso. In Senato è intanto scoppiato un putiferio durante le dichiarazioni di voto sul decreto legge sulle emergenze (quello da cui è stata tolta la norma che trasformava la Protezione civile in Spa). «Meglio i rifiuti nelle strade a Napoli o l’efficienza della Protezione civile di Bertolaso?» ha detto il capigruppo del Pdl al Senato Maurizio Gasparri . Il caos, con urla e strepiti tra opposizione e maggioranza, è scoppiato quando ha aggiunto: «C’è una continuità ideale in materia di corruzione a sinistra tra Bassolino e De Luca» . Il presidente di turno dell’aula Domenico Nania è stato costretto a interrompere la seduta per alcuni minuti per riportare la calma.

Il Senato ha poi approvato il decreto, convertendolo definitivamente in legge. Sono saltate le misure sulla «Protezione civile s.p.a.» e sullo scudo giudiziario per i commissari che si occupano dell’emergenza rifiuti in Campania. La Protezione civile non vigilerà sulla Croce Rossa italiana, al contrario di quanto inizialmente previsto. Cancellata anche la norma che prevedeva l’inquadramento come dirigenti di prima fascia del ministero dei Beni culturali dei dipendenti che esercitavano già funzioni dirigenziali. La norma riguardava «una sola persona», ha ammesso Guido Bertolaso. Previsto invece lo stop ai tributi per sei mesi per tutte le situazioni dove si registrano calamità. La sospensione del pagamento delle tasse e dei contributi, si precisa però, sarà «disciplinata con decreto del ministro dell’Economia» e potrà durare fino a sei mesi. Con una modifica introdotta durante l’esame parlamentare si prevede che il Capo della Protezione civile Guido Bertolaso non debba percepire ulteriori emolumenti per lo svolgimento delle funzioni di Sottosegretario. Via libera anche al piano carceri: un iter più snello per la localizzazione e l’espropriazione delle aree dove realizzare i nuovi penitenziari anche attraverso i poteri del commissario straordinario che potrà avvalersi dei Fondi Fas.

Quanto alle dimissioni di Balducci, è stata diramata una nota del ministro Matteoli, che «ha apprezzato il gesto» e «augura all'ingegner Balducci che possa chiarire al più presto la sua posizione in merito alle contestazioni della magistratura».

laStampa.it

Nessun commento: