mercoledì 16 dicembre 2009

Maggiani Chelli: ''Piena fiducia su magistratura che indaga su mandanti esterni stragi''

Esprimiamo una volta di più tutta la nostra solidarietà alla Magistratura che sta lavorando alle indagini sui “Mandanti esterni a cosa nostra” per le stragi del 1993.
Infatti è da quando le Procure interessate hanno riaperto le indagini sul massacro di via dei Georgofili, al fine di scrivere sugli atti giudiziari la verità completa su quell’immane delitto, che l’attacco ai Magistrati si è fatto più forte.
La nostra Associazione da 16 anni si batte duramente sul fronte della ricerca della verità, del resto abbiamo vissuto con grande frustrazione l’archiviazione di ogni tipo d’indagine sul fronte della collusione della politica con la mafia. Un movente che ha causato la morte dei nostri figli in via dei Georgofili. E ora che, finalmente, i faldoni sono ridiscesi dagli scaffali non riusciamo a comprendere il conflitto degli uni contro gli altri che si è scatenato.
Ancora una volta rammentiamo che la mafia è un problema per tutti quanti, non un problema di destra o di sinistra; infatti nutriamo da sempre più di un sospetto che quando i nostri figli sono stati uccisi la trasversalità per quel tritolo sia stata sicuramente molto ampia.
Fortemente preoccupati in queste ore, ci permettiamo di ricordare che non è con i Magistrati che bisogna prendersela, ma con chi ha creduto che tutto il marcio degli anni 1992 – 1993 potesse essere seppellito sotto trecento chili di tritolo insieme ai corpi martoriati dei nostri parenti.
Ricordiamo inoltre a quanti in queste ore hanno perso il senso della civiltà, che noi abbiamo visto in via dei Georgofili morire i nostri figli nel peggiore dei modi, ma malgrado tutto ciò siamo andati nei Tribunali a cercare giustizia e sempre lì andremo.
Cordiali saluti

Giovanna Maggiani Chelli
Vice Presidente Portavoce
Associazione tra i familiari delle vittime della strage di via dei Georgofili

Nessun commento: