venerdì 18 dicembre 2009

Basta con l'odio

di Sabina Guzzanti

Basta con questo clima di odio! Non ne possiamo più di vivere con questa tensione, questo buio nel cuore. E' ora di voltare pagina. Chiudiamo subito Porta a Porta che tutte le sere ci fa imbestialire.

Fate tacere Gasparri, Quagliarello e Cicchitto perché tutte le volte che aprono bocca provocano nei cittadini orribili mutazioni. Che Berlusconi ora che ha avuto tempo per pensarci, scelga o la politica o l’impero editoriale immediatamente. Finché non sceglie questo paese sarà in guerra. E che se ha un incarico pubblico risponda con educazione e rispetto a tutte le domande a cui deve rispondere perché la sua aroganza rischia di spingere gli animi più fragili verso gesti che li offendono. E' ora di darci un taglio. E' ora che vinca l’amore e che possiamo di nuovo guardare i passanti senza sospettare che pur di non pagare le tasse siano disposti a sostenere la criminalità organizzata. Avete ragione il clima in questo paese è diventato davvero insostenibile. Avere la maggioranza dei voti potendo manipolare a piacimento l’opinione pubblica, ricorrendo al voto di scambio in modo così massiccio non conta una cippa. Tutte le decisioni che prendete sono illegittime.
Basta con l’odio: tacete perché ogni volta che aprite bocca offendete mezzo mondo.
Sono quindici anni che provate a fare questo golpe e vi riesce sempre a metà. Avete rotto le scatole. Se non vi vengono i colpi di stato dedicatevi ad altro.
Fini si porta via un bel po’ di parlamentari e tutto quello che riuscite a pensare per salvarvi è prendere spunto da un lancio di un souvenir per proibire le manifestazioni? E internet? E Travaglio? Per un Duomo? Con tutto quello che avete sulla coscienza? Suvvia potete fare di meglio. Per quanto le vostre menti siano intorpidite come quella di un pitone che sta cercando di digerire una mucca, sotto sotto lo sapete che non sta in piedi.
La verità è che l’unica mossa per salvare la partita, è fare uccidere davvero il Berlusconi. Allora sì diventerebbe un premier, un santo e i suoi eredi potrebbero saccheggiare in pace il paese ancora per qualche anno. Finché non si disfa. Provate a proporglielo, magari tanta è la tigna che accetta.

da: sabinaguzzanti.it

Nessun commento: