martedì 8 settembre 2009

Tremonti, l'inimmaginabile

A Cernobbio hanno parlato della crisi tutti quelli che hanno contribuito a crearla. Se la cantano e se la suonano da soli. Da Marco Tronchetti Provera a Tremorti. Quest'ultimo usa ormai un linguaggio arcano, metafisico, trascendente. Le chiusure delle aziende e i milioni di disoccupati non si devono più allarmare perché : "Non c’è nessuna preoccupazione per il periodo che abbiamo davanti, se ci sarà bisogno di soldi ci sono oltre quello che potete pensare". Ecco, provate a pensare allo stipendio che avete perso, al mutuo che non potete pagare. Pensato? Adesso, se avete bisogno di soldi, andate da Tremorti, lui ha risorse superiori alla vostra immaginazione e un debito pubblico argentino.

da beppegrillo.it

Nessun commento: