domenica 14 giugno 2009

Dopo frasi Ciancimino ipotesi indagini a Caltanissetta

Palermo - La procura della Repubblica di Caltanissetta sta valutando se acquisire dai colleghi di Palermo le dichiarazioni di Massimo Ciancimino che riguarderebbero alcuni magistrati.Il testimone-assistito, che sta rendendo dichiarazioni sul tesoro accumulato illegalmente dal padre, don Vito, in una dichiarazione al Corriere della sera, ha detto: "Tutto quello che scopriamo adesso i magistrati lo sapevano già dal 2004". E poi ha aggiunto ai pm di Palermo, Antonio Ingroia e Nino Di Matteo, che lo hanno interrogato, "nel vostro palazzo c'é del marcio". Queste affermazioni avrebbero fatto scattare l'azione dei pm nisseni. Un fascicolo, secondo quanto apprende l'ANSA da fonti qualificate, potrebbe dunque essere aperto dalla procura di Caltanissetta che è competente per i fatti che riguardano i magistrati di Palermo. E per connessione questa decisione potrebbe provocare il trasferimento a Caltanissetta di tutta l'inchiesta su tangenti a politici e collusioni con la mafia, avviate da Palermo in seguito alle dichiarazioni di Ciancimino.

da ansa.it

Nessun commento: