lunedì 25 maggio 2009

Rubati verbali a Ciancimino, assegnata scorta

Palermo - Massimo Ciancimino, figlio dell'ex sindaco di Palermo, Vito, condannato per mafia, ha denunciato che ignoti si sarebbero introdotti nella sua abitazione di Bologna e hanno rubato le copie di alcuni verbali di interrogatorio da lui resi all'autorità giudiziaria di Palermo.

Ed ora il comitato per l'ordine e la sicurezza di Bologna gli ha assegnato la scorta. Come riporta il Giornale di Sicilia, si tratta di deposizioni, finite agli atti del processo al prefetto Mario Mori, generale dell'Arma dei carabinieri, accusato di favoreggiamento alla mafia. Nei verbali l'imprenditore parla, ai pm di Palermo della presunta trattativa intrapresa, dopo le stragi mafiose del '92 tra lo Stato e Cosa nostra. Ciancimino, condannato dal tribunale di Palermo per riciclaggio, nei mesi scorsi ha rivelato di avere subito atti intimidatori a Palermo e per motivi di sicurezza ha deciso di trasferirsi a Bologna.

da antimafiaduemila.com

Nessun commento: