giovedì 26 marzo 2009

Il Re Silivo e i suoi sudditi


di Dario Campolo

Ci siamo, scendono in campo forze fresche, ieri sera a Ballarò c'era niente di meno che Maurizio Costanzo (tessera P2 n.1819) di fronte ad un Fabrizio Cicchitto (tessera P2 n.2232) molto abbattuto, è formidabile avere la consapevolezza di essere stati compagni di Massoneria e non guardarsi neanche in faccia, è stupefacente come Maurizio Costanzo sia sceso in campo negli ultimi giorni assiduamente e pesantemente sui canali Rai affrontando temi vari, dal Mike Bongiorono che passa a Sky ai ragazzi che si drogano perché non hanno un lavoro etcc...


Movimenti strani in atto, strategie raffinate si stanno azionando, delegittimazioni in corso verso le istituzioni, in che modo?

Un esempio eclatante è come si riesca ad iniettare al popolo italiano che il nostro Re Silvio (tessera P2 n.1816) non ha abbastanza poteri come presidente del consiglio e che quindi sarebbe necessaria una modifica al sistema, iniezioni sempre più frequenti, quasi quotidiane, sembrano preannunciare un inizio di una nuova stagione e comunque una giustificazione alle misure insufficienti contro la crisi globale.

Gli esempi che "loro" fanno sono calzanti, i poteri di Obama sono più forti del nostro Re Silvio (tessera P2 n.1816), i poteri di Sarkozy sono più forti del nostro Re Silvio (tessera P2 n.1816), i poteri della Merkel sono più forti del nostro Re Silvio (tessera P2 n.1816), i poteri di Gordon Brown sono più forti del nostro Re Silvio (tessera P2 n.1816). E' doveroso però sottolineare come nessuno dei potenti citati si candidi alle elezioni Europee a differenza del nostro Re Silvio (tessera P2 n.1816) che è il capolista di tutte le liste europee, consapevole che in caso di vittoria a quel posto non si potrà mai sedere.

Certo è che nessuno dei potenti citati ha un grosso conflitto d'interessi paragonabile al nostro Re Silvio (tessera P2 n.1816) a parte un certo Bush che come abbiamo visto nel recente passato di danni ne ha fatti e anche tanti.

Le cose che però possono interessare nessuno le cita, come l'Obama più forte del nostro Re (tessera P2 n.1816) abbia cominciato a togliere ai ricchi per dare ai più poveri, sicuramente una goccia nel mare ma pur sempre una goccia, nessuno cita che l'Obama più forte del nostro Re (tessera P2 n.1816) ha limitato gli stipendi ai grandi Manager americani, in Italia ahimè non se po fà, il nostro Re (tessera P2 n.1816) non può toccare l'oro dei suoi sudditi, e così via.

La Meloni, ospite anche Lei del programma cerca di difendere il Re (tessera P2 n.1816) in maniera molto più diplomatica ribattendo a D'Alema che in Europa nessuno può venire a insegnarci niente e che non siamo inferiori a nessuno, ha ragione, peccato è che in Europa stanno ancora aspettando il tanto e promesso "piano casa" da visionare e come a detta dal nostro Re (tessera P2 n.1816) per prenderne magari spunto, ma ahimè, la confusione impazza nel nuovo PDL, prima viene emanata una bozza del piano casa dalla "presidenza del consiglio", poi viene detto dalla Meloni che è solo una bozza per le Regioni, e ancora dopo arriva la smentita del Re (tessera P2 n.1816) che dice di non essere sua, una cosa è certa, ne beneficeranno solo le VILLE, mi spiace per tutti gli Italiani che già si stavano sfregando le mani.

La strada è ancora lunga e ne vedremo delle belle, gli strani movimenti si cominciano a vedere, Costanzo, Cicchitto, magistrati massacrati professionalmente, istituzioni demonizzate, e avanti così, ma state tranquilli perché c'è il "Senatur" Umberto Bossi che mantiene la calma e usa la sua diplomazia per mandare avanti un federalismo importantissimo che forse vedrà la luce nel 2014 intanto però c'è da mandare un po' di liquidità a Catania e non basta un bonifico con firma Lega Nord in aiuto all'Mpa di Lombardo per supportane il movimento, e no, non basta, ma questo il "Senatur" lo sa.

Per i pochi informati non è una novità, è tutto scritto nel progetto di rinascita della loggia massonica P2 di Licio Gelli (controllare la magistratura, controllare l'informazione, modificare la costituzione....), ovviamente anch'essa modernizzatasi in chiave moderna.

Avanti popolo, il nostro Re (tessera P2 n.1816) impazza di gioia.

Nessun commento: