sabato 28 febbraio 2009

Sonia Alfano - Europee 2009

Sonia Alfano è nata il 15 ottobre del 1971 a Messina.

È funzionario della Regione Siciliana, sindacalista e coordinatrice di soccorsi in emergenze. Si è diplomata presso il liceo classico Luigi Valli di Barcellona Pozzo di Gotto (ME).
Ha interrotto gli studi universitari alla facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Palermo dopo la morte del padre Beppe, ucciso dalla mafia, per le sue inchieste scomode, l’8 gennaio del 1993. Ha dunque ottenuto l’assunzione presso la Regione Sicilia in virtù della normativa a tutela dei familiari delle vittime innocenti di mafia ed allo stesso tempo ha cominciato un’intensa attività antimafia per accertare la verità sul "delitto Alfano" e sui cosiddetti "mandanti di terzo livello", ovvero sui mandanti occulti. Nel gennaio del 2003 ha denunciato depistaggi nelle indagini e il coinvolgimento, nell'assassinio, dei servizi segreti italiani. Pochi giorni dopo la denuncia pubblica, la DDA di Messina ha deciso di riaprire le indagini, tuttora in corso. Successivamente la Alfano ha portato avanti diverse battaglie in favore della verità e della giustizia come nel 2004 quando si è occupata del caso della morte di Attilio Manca, o nel 2006 quando ha chiesto lo scioglimento del Comune di Barcellona Pozzo di Gotto per infiltrazioni mafiose. Il 28 marzo di quell'anno, a seguito di intimidazioni, le è stata affidata una "tutela" della Guardia di Finanza, revocata l'11 agosto dello stesso anno, dopo soli 4 mesi. Quindi ha svolto numerose battaglie sindacali fino al 2007 quando si è esposta in prima persona in favore del Pm Luigi De Magistris diventando coordinatrice regionale del movimento antimafia "E adesso ammazzateci tutti". Assieme ai meet up di Beppe Grillo è stata fautrice della petizione “Chiediamo i danni a Cosa Nostra” il cui frutto ha dato luogo all’art. 17 della legge finanziaria 2008 che ha obbligato la Regione Siciliana a costituirsi parte civile in tutti i processi per favoreggiamento alla mafia da parte di amministratori e dipendenti della pubblica amministrazione. Nel febbraio del 2008, insieme ad altre 40 persone, ha costituito l’Associazione Nazionale dei Familiari delle Vittime della mafia, della quale è stata eletta presidente all’unanimità. Il 28 febbraio del 2008 ha annunciato la sua candidatura alla Presidenza della Regione Siciliana, con la lista “Amici di Beppe Grillo con Sonia Alfano Presidente”. Nel marzo 2009 annuncia la sua candidatura da indipendente elle elezioni europee come indipendente nelle liste di IdV.

Nel marzo 2009 annuncia la sua candidatura da indipendente elle elezioni europee come indipendente nelle liste dell'Italia dei Valori

Info: soniaalfano.it

Nessun commento: