giovedì 12 febbraio 2009

Economia al collasso, Grande Fratello a gonfie vele

segnalato da Paola di Latisana

Record stagionale della nona edizione del Grande Fratello.

Ieri sera, mentre vari speciali cercavano di aumentare il loro share con la morte di Eluana Englaro, il reality più seguito di sempre totalizzava un’ascolto di quasi 8 milioni di telespettatori (31,78% dello share).

Conprensibile l’ira di Mentana, il conduttore di Matrix, che si è dimesso dopo che la rete Mediaset Canale 5 si è rifiutata di relegare GF9 in seconda serata per dare spazio a Mentana con uno speciale sulla morte di Eluana.

Il direttore generale dell’informazione Mediaset Mario Crippa ha replicato al conduttore di Matrix dicendo che vi erano già degli speciali a riguardo, su Italia 1 e Rete 4.

Che dire?

Anche il conduttore di Matrix voleva partecipare a questo immondo reality che è stato costruito abilmente dai media? E non intendo Grande Fratello ma la morte di Eluana.

Ieri sera un reality valeva l’altro, l’importante è che ancora una volta sono riusciti a sviare l’attenzione sui veri problemi di questo paese.

Economia al collasso, delinquenza in ascesa, costituzione in pericolo e chi più ne a più ne metta.

Ancora una volta l’italiano medio se ne frega dei veri problemi, se ne frega della cultura, se ne frega di tutto.

Più di 7 milioni di telespettatori hanno usato il loro tempo libero per sorbirsi il solito Grande Fratello con i soliti personaggi costruiti ad arte per attirare l’attenzione dell’italiano medio, gli altri 4 milioni hanno seguito invece un’altra storia (Eluana), sempre studiata ed enfatizzata ad arte.

In questa Repubblica esiste quelcuno in grado di vedere oltre alla cortina di fumo che i nostri governanti ed i ceti più ricchi hanno creato?

Di questo passo ci troveremo economicamente come l’Argentina, la crisi busserà alla nostra porta ed entrerà tranquillamente dall’ingresso pricipale, tanto noi saremo davanti alla tv, a vedere l’ennesimo Grande Fratello o quant’altro ci verrà propinato per distrarci e per non farci pensare...

da agoravox.it


Nessun commento: