domenica 8 febbraio 2009

Attacco alla Costituzione


di Dario Campolo

Gli Italiani sono assuefatti da tutto ciò che accade nel nostro paese, illegale che diventa legale e il gioco è fatto. Silvio Berlusconi in questo è un Maestro, ne sono passati di anni ma alla fine il suo progetto con il consenso di altri potenti occulti ha preso forma. Giorno dopo giorno tutto ci passava sotto il naso infastidendoci ma un po' alla volta ci siamo fatti cucinare per bene, d'altronde l'importante è vedere il calcio la domenica, la champions legue, il Grande Fratello, Sanremo, il mare ad agosto e la montagna ogni week end... L'importante è vivere con tutto ciò che ci viene passato e che non ci manchi nulla, ma attenzione perché quando il sistema cadrà tutto ci verrà a mancare ma sarà troppo tardi. Il valore, l'onestà e la moralità sono passati di moda e la corruzione e quant'altro prende sempre più piede senza che tutto ciò faccia clamore come poteva farlo una decina di anni fa (ricordate le monetine lanciate a Craxi?). Il caso Enlgaro ha fatto accendere la miccia che il nostro premier aveva preparato da molto, lo scontro istituzionale è arrivato e la minaccia alla costituzione è alle porte, pensate che abbiamo una costituzione tra le più invidiate al mondo e sapete perché? Perché è stata studiata in modo che nessun politico possa prendere il potere, è strutturata in modo che per cambiare certe cose serve una maggioranza reale che rispecchi il Popolo e quant'altro ma questo il nostro Premier lo sa e quindi....

Le ultime parole che ieri Berlusconi ha detto sono state che la nostra Costituzione è "filosovietica".

Carissimo Premier mi lasci dire che di Filosvietico qui c'è solo Lei se non peggio, anzi la prossima volta che invita Putin in Sardegna glielo dica, magari scoppierà a ridere.

Meditate, il tempo ormai è quasi finito.

Nessun commento: