lunedì 29 dicembre 2008

Morto Claudio Vitalone - Coinvolto in vari procedimenti, dal caso Pecorelli al sequestro e all'omicidio di Aldo Moro

di Gianluca Appeso

Ciao Dario, complimenti per il blog, oggi vorrei che tu pubblicassi le dichiarazioni del segretario della Democrazia cristiana per le autonomie e ministro per l'Attuazione del programma Gianfranco Rotondi (mi pare che alle ultime votazioni abbia avuto uno 0,3% in tutta Italia, ma alleato con Berlusconi) fatte sul magistrato ed ex senatore Dc Claudio Vitalone morto la notte scorsa a Roma:

"PEZZO PREGIATO DELLA DC - Un altro pezzo di Dc oggi se n'è andato", ha commentato il segretario della Democrazia cristiana per le autonomie e ministro per l'Attuazione del programma Gianfranco Rotondi. "Vitalone faceva parte di un'anima importante della nostra tradizione, quella andreottiana. Ha sofferto tanto, accusato ingiustamente, ha sempre reagito con il suo stile defilato: un uomo integerrimo, mai una frase sopra le righe".

Dario, vorrei ricordare al Ministro Rotondi che dovrebbe informasi di più sulla storia del nostro paese, ricordandogli che se il governo Berlusconi non avesse eliminato politicamente parlando grazie anche all'appoggio del centro sinistra la procura antimafia di Palermo guidata da Giancarlo Caselli forse oggi avremmo avuto un po' più di verità, senza Caselli non avremmo avuto neanche un processo per Andreotti e Vitalone, non è un caso che la procura di Caselli nel periodo da lui guidata ha indagato su politici che in passato hanno anche ostacolato Giovanni Falcone, è davvero impressionante leggere l'elenco dei ministri del governo in carica al momento della morte di Falcone, e constatare quanti di essi sono oggi stati processati: Giulio Andreotti, che era Presidente del Consiglio, accusato di associazione mafiosa e di omicidio, insieme a Claudio Vitalone, ex ministro del commercio estero; Cirino Pomicino (bilancio) e Conte (aree urbane), accusati di legami con la camorra; Antonio Gava (già ministro dell'interno, e quindi capo della polizia...) è stato anche arrestato per associazione a delinquere di stampo camorristico; Martelli (giustizia), De Lorenzo (sanità), Prandini (lavori pubblici), Andò (difesa) ed altri sono accusati di corruzione o di finanziamento illecito dei partiti. Certo, può essere fatto il discorso che la nostra giustizia ha 3 gradi di giudizio, ma mi si consenta di incitare la verifica della conclusione di ogni singolo processo come per esempio il Senatore a Vita Giulio Andreotti colpevole del reato ma assolto in prescrizione.

Concludo con una domanda da giornalista, ma vorrei che qualcuno la facesse questa domanda al segretario Dc Rotondi: Come mai vi siete inventati a suo tempo un cavillo legislativo sull'età per ostacolare Caselli alla superprocura Antimafia?

Grazie, G. Appeso

Nessun commento: