venerdì 19 dicembre 2008

La dignità di un Palermitano

scritto da Desiree Grimaldi

SALVATORE BORSELLINO: Ricevo e pubblico un nota di Rosario Madè, figlio di Pippo Madè l'artista siciliano autore della maiolica "L'Angelo della Giustizia", realizzata per espresso desiderio della famiglia Borsellino e collocata all'interno della cappella gentilizia del cimitero di S.Maria di Gesù (Palermo) dove riposa Paolo Borsellino.
Pippo Madè e la "Mastrogiorgio" Ceramiche di Gubbiola la donarono in occasione del 6° Anniversario della Strage.

L'11 settembre del 2008, a Pippo Madè, è stato assegnato il "Premio Internazionale Padre Pino Puglisi" per l'impegno Sociale-Artistico-antimafia.
Nel 2009 il "Premio" dedicato a Don Pino diverrà di grado "Mondiale" ed il logo sarà realizzato da Madè.


Monreale ore 15.30 del 24 dicembre 2007: ecco cosa mi accadde!

Alle 15.30 del 24 dicembre 2007, transito a piedi davanti al bar Mirto di p.zza Vittorio Emanuele a Monreale. Lì stavano seduti i Consiglieri Comunali Grippi e Testa (UDC), mi vedono e m'invitano a sedermi al Loro tavolo per brindare e per scambiarci gli auguri.
Dopo qualche minuto arriva un'altro tizio, è un Consigliere Comunale della lista civica "Insieme", ideata al tempo della Campagna Elettorale per le Comunali del 2004, dall'oggi Sindaco Toti Gullo. Il Consigliere Grippi lo invita a sedere al ns. tavolo e lui replica " unnè ca mi pozzu assittari cu cuegghiè" traduzione " mica posso sedermi con chiunque" Grippi e Testa gli rinnovano l'invito e lui risponde " quannu mai, io m'assettu nt'ta stu tavulu " traduzione " quando mai, non posso sedermi con voi. Mi siedo in quest'altro tavolo ". Capisco quindi che il "problema" sono io e così, pur conoscendo solo di vista questo "signore" e non avendo mai avuto occasione di colloquiare con costui, lo guardo e gli dico " le lascio il posto. E' evidente che lei ha delle serie motivazioni per non sedersi a questo tavolo con i suoi amici perchè la mia presenza le impedisce di farlo. Comunque, stia tranquillo, mi ricorderò di lei e ... a buon rendere!". Vado via e cerco di comprendere la motivazione dell'offesa recatami immotivatamente. L'unica spiegazione plausibile che riesco a darmi, mi riconduce alle "divergenze" Politico-Culturali in atto con il Sindaco Gullo "capofila" della lista "Insieme", della quale il Consigliere Comunale in oggetto (più avanti svelerò il cognome) è "Capogruppo".
Prendo quindi il mio "cellulare" e invio un sms al Sindaco Gullo " questa mattina il Consigliere Comunale xxxxx mi ha offeso e provocato in presenza dei Consiglieri Grippi e Testa. Non conosco costui ma so che è persona a Lei vicina. Distinti saluti. Rosario Madè".
Ovviamente il Primo cittadino eletto dai monrealesi, non replica e sicuramente rimane sbalordito dal mio sms, dal momento che non ci rivolgiamo la parola da ... anni!
Non ho cancellato questo sms che oggi ritorna, in un certo senso, d'attualità.
Martedì 16 dicembre 2008: scatta l'Operazione dei Carabinieri denominata "Perseo". Cadono 99 teste che, a quanto leggo sui Quotidiani, stavano rifondando la nuova "Cupola", scorro i cognomi, osservo le foto e, per nulla stupito, incontro il viso a me ben noto, del Consigliere Comunale a Capogruppo della lista civica "Insieme", della quale Vi ho narrato in precedenza. A questo punto comprendo bene perchè, il 24 dicembre dell'anno scorso, costui non potè sedere al mio tavolo e sono felice che ciò non sia accaduto.
E' chiaro che, per la mia Storia personale-familiare e sicuramente anche per l'impegno Sociale e antimafia rivestito da mio padre e dall'Associazione Culturale "Festina lente" da me presieduta, costui mi considera "sbirro", ed io ne sono FIERO!
Il Consigliere Comunale Capogruppo della lista civica "Insieme" guidata dall'attuale Sindaco di Monreale Dott. Toti Gullo, eletto con una Coalizione di Centro-Sinistra e, dopo poco più di un anno, passato a Forza Italia e attualmente sostenuto da una piccola parte del PDL, si chiama CASTRENZE NICOLOSI!
Grazie per aver letto sino alla fine questo mio post.

da 19luglio1992.com


Nessun commento: