venerdì 31 ottobre 2008

L'irreale e il reale

Giorni e giorni di falsa informazione, non se ne può più, l'informazione sta diventanto irreale, fate attenzione ragazzi, leggete, leggete e informatevi quanto più potete, usate internet e diffondete tutto quello che non viene diffuso, si è l'ultima arma che ci rimane la libertà d'informazione. In questi giorni sto notando una disinformazione selvaggia, Berlusconi tenta e sembra riuscirci di addossare tutta la colpa di ogni evento negativo che accade nel nostro paese alla sinistra, ma la realtà è un pò diversa. Cerchiamo di analizzare "point to point" quello che sta accadendo:

1) Alitalia: La CAI è uscita allo scoperto, ha abbandonato il tavolo con i sindacati minacciando che o si firma alle condizioni iniziali (ricordate la lotta della CGIL di 1 mese fa?) o non se ne fa nulla. Ma non sarà che questi imprenditori fortunati non hanno una lira? Comunque Letta il fido di Silvio è già a Lavoro e sembra che i margini non ci siano più, ma d'altronde loro le trattative le fanno o così o così.......

2) Crisi economica mondiale: Si presume che la colpa non sia di nessuno (a parte la sfiga che Berlusconi porta, ricordate l'11 settembre le torri gemelle, sempre lui) ma si evidenzia l'incapacità di gestione di questo governo, totalmente incapace. Un esempio per capire la politica del governo in carica, aiuti alle banche per il momento difficile con fondi illimitati, aiuti alle industrie per il momento difficile, aiuti alle Piccole Medie Imprese per il momento difficile, aiuti nuovamente alle banche per riotccare le regole, tagli all'Istruzione per il momento difficile, rinnovo contratto pubblico e il caro Brunetta divide i sindacati ma BONANNI insegna, ......per poi arrivare al consiglio che il Partito Democratico tramite Veltroni dà al governo sul detassamento della Tredicesima che per poco che sia un aiuto lo da , ma ieri sera il colmo, il nostro Premier in conferenza stampa dichiara che purtroppo soldi non ce ne sono per il detassamento delle tredicesime ma ha avuto un idea per supportare le famiglie numerose che avranno un figlio (eh si perchè di questi tempi la media di ogni famiglia è di 5/6 figli secondo il nostro Premier) grazie all'aiuto di Giovanardi che le ha consigliato l'ottima idea ha detto che sarà possibile fargli fare un prestito di 5000 euro tramite le banche ad un tasso del 4%, adesso voglio dire che a parte il tasso buono la soluzione per aiutare le famiglie indebitate è indebitarle ancora?? ma poi solo le numerose!!!NO COMMENT!!!

3) Numeri: Come segnalato ieri sera da Travaglio ad Annozero tutti i mass media o quasi segnalano dicono che ieri alla manifestazione con il DL Gelmini invece di 1 milione di persone ce ne sono state solo 100 mila, anche Maroni conferma il dato.......ma io dico, e scusate il termine, come cazzo si fa a dire certe stronzate?? Ma sono proprio bene organizzati al Governo, tutti coerenti nel dare i numeri, ma si stanno dimenticando una sola cosa, la più importante, hanno a che fare con essere umani e come essere umani hanno una testa e un cervello, saranno cazzi loro e si dovranno prendere tutte le responsabilità del caso quando arriverà la reazione. Ogni giorno è buono per dire: sono tutti di sinistra, sono politicizzati, sono 4 gatti, se occupano verrano denunciati, non hanno capito la legge.......COSI' NON VA!!!! Stanno dividendo il paese!! E ne dovranno rispondere.

4) Salva Manager: Viene emanato il decreto Alitalia con all'interno il Salva Manager, Report e Repubblica se ne accorgono e il Premier "Non ne sapevo nulla", Tremonti "Mi di dimetto", ma per favore lo sa anche mio figlio di 2 anni che Berlusconi è nella finanza "per bene" è dentro Mediobanca e come tale il patto con Geronzi va rispettato!!! D'altronde poco tempo fa è stato lo stesso Premier a dire che in Italia non si fa politica senza Geronzi, aggiungendo anche: "ma neanche senza Berlusconi......." Messaggio alla "FINANZA OCCULTA".

5) Salva Manager 2: Ieri sera scopro con sopresa che il salva manager viene inserito nuovamente su un nuovo ddl, oggi Scaiola nega, ma il Partito Democratico conferma e si aspetta che adesso Tremonti si dimetta....."SAREBBE IL MINIMO"!!!

6) Lodi: Vogliamo dimenticare i vari Lodi Alfano, Blocca Processi, Falsi in bilancio, Prescrizioni.....basta, basta e basta.......


Il paese è saturo, politici, ma non vi rendete conto che state rovinando e DIVIDENDO l'Italia? Ma pensate che a furia di tirare la corda, la stessa non si rompa? Secondo me l'Italia sta cominciando a perdere la ragione, ripeto secondo me l'esempio "America" grazie all'amico carissimo di Berlusconi nonchè Bush è emblematico, vedrete che prima o poi si comincerà a non pagare nè mutui nè tasse e allora sarà troppo tardi, ma questa sarà un'altra storia.

Ah, dimenticavo non sapete cosa fare lunedì sera alle 22,20? allora guardate cosa ho trovato sul corriere:

Su Odeon tv da lunedì alle 22.20
--------------------------------
Gelli conduttore in tv: «Venerabile Italia»
Il «Maestro» della loggia massonica segreta P2 condurrà un suo programma. Ospiti? Andreotti e Dell'Utri


MILANO - È ricordato principalmente per essere stato «Maestro Venerabile» della loggia massonica segreta P2. Per cui il titolo della sua trasmissione non può che essere «Venerabile Italia». Sottotitolo: «La vera storia di Licio Gelli». Quindi Licio Gelli sbarca in tv. Avrà un programma tutto suo da lunedì, alle 22.20, su Odeon tv .

IL PROGRAMMA - Sarà proprio il maestro della P2 la «voce narrante», assieme a Lucia Leonessi, di una «ricostruzione inedita della storia dell’ultimo secolo, «dalla Guerra di Spagna agli anni ’80, dai salotti di Roma alle rive del lago di Como, dall’epoca fascista al crac del Banco Ambrosiano». Il programma, presentato venerdì ufficialmente a Firenze, vedrà anche la partecipazione di personaggi politici e storici come Giulio Andreotti, Marcello Veneziani e Marcello Dell’Utri. Nella prima puntuta perlerà di fascismo.
--------------------------------

Sapete cosa penso, che la loggia massonica si specchia nel governo attuale e non lo dico tanto per dire, basta andarsi a leggere la storia della P2.

Dario Campolo

Nessun commento: